Le creazioni che trovi nel mio blog sono in vendita. Se ti interessa qualcosa o desideri un oggetto personalizzato, contattami : ilcastelloincantato@yahoo.it




domenica 20 gennaio 2013

Gallina copritorta e corso cake design.

Quando mi hanno ordinato questa gallina copritorta, sono stata molto contenta, perchè l'ultima che ho cucito, risale a circa 6-7 anni fa.

E' un soggetto che mi è sempre piaciuto.
Eccola, ve la presento



Ecco il musetto.
E questo copritorta in rete, è quello che viene cucito sotto la gonna.


Quando è chiusa occupa pochissimo spazio.

Fatto il copritorta, ora dobbiamo metterci la torta.
Giusto ieri pomeriggio sono andata con le mie cucciole a fare un corso di cake design. Ci siamo divertite molto.
Ecco la torta, veramente ne abbiamo riportate a casa 3, una per uno.



In realtà non è una torta vera, ci hanno fatto rivestire delle forme di polistirolo. Però siamo contente lo stesso.

Buona domenica a tutte.



7 commenti:

  1. bellissima la gallinella e anche la torta!!!bello andare insieme alle figlie!! un abbraccio!!

    RispondiElimina
  2. Che bello il copritorta!!! Anche la torta è veramente bella. Pensare che è la prima! E le altre? saranno sicuramente dei capolavori.
    Bravissima!
    Iaia.

    RispondiElimina
  3. Questo è uno dei copritorta più originali che ho visto finora!! Simpaticissima la tua gallinella e bella la torta...peccato che non si possa gustare :-(( Aspettiamo la prossima allora!
    Un bacino da Bia

    RispondiElimina
  4. Originale questo copritorta,molto country. Non ne ho mai visti così.
    Bellissima anche la torta anche se non si fa mangiare.
    Complimenti per tutto.
    Margherita

    RispondiElimina
  5. Ooooh! Mi prenoto per la torta ma soprattutto per la gallina!
    Ma è bellissimissima :)
    Brava Stefy, un bacione!

    RispondiElimina
  6. ma davvero?Sembra reale!Cioè commestibile!
    PS
    non mi sono dimenticata la tua vincita,spero di poter uscire da lunedì.
    Ti avviso appena spedisco.
    Lu

    RispondiElimina

Grazie per i pensieri che mi lasciate.